Premessa

Non essendo la nostra realtà né un club né un’associazione le regole che seguono sono esplicitate sebbene tutti gli amici che finora ci hanno onorato della loro presenza le perseguano quotidianamente in quanto semplici principi di buonsenso. Fra amici non è infatti necessario formulare un insieme di regole comportamentali, però siccome le nostre occasioni d’incontro hanno finalità esclusivamente ludiche, nel pieno relax della mente e del corpo, a parere di tutti si è reputato  necessario esplicitare alcuni banali principi che però se non perseguiti in definitiva possono determinare la qualità del risultato finale di un evento, insomma con tenacia vogliamo evitare di ascoltare frasi del genere: “se non ci fosse stato quello sgradevole episodio sarebbe andato tutto benissimo!”.

Regolamento

Nel rispetto di tutte le convinzioni e professando la propria ed altrui libertà di espressione, si prega, nei momenti di vita in comune, di evitare ogni possibile gesto, segno distintivo, simbolo, colore o qualsiasi altra manifestazione che possa in qualche modo connotare tutti.

Tutti noi ci frequentiamo con lo scopo di effettuare del turismo in moto pertanto, essendo questa attività aconfessionale, apartitica, asindacale e “arazziale”, si prega tutti di evitare di intraprendere delle discussioni che abbiano nella loro sostanza argomenti riconducibili a confessioni religiose, partiti politici, sindacati e colori delle pelle.

Tutti i partecipanti alle iniziative devono sempre tener presente che le organizzazioni dei tour sono effettuate da volontari e che tali volontari agiscono esclusivamente senza scopo di lucro.

I volontari non possono chiedere rimborsi delle loro spese effettuate nell’esercizio della loro attività organizzativa.

Tutti i partecipanti agli eventi organizzati avranno ed accetteranno il medesimo trattamento turistico, tutte le quote di alberghi, ristoranti ed altre necessità connesse con il turismo in moto sono perfettamente identiche per tutti.

Durante le occasioni d’incontro è fatto esplicito divieto a tutti i partecipanti di chiedere o prestare denaro fra di loro.

Nello svolgimento degli eventi tutti i partecipanti si impegnano a mantenere un comportamento educato e corretto verso tutti gli operatori che erogano servizi. Trattare male un cameriere o un inserviente d’albergo potrebbe nuocere all’intera comitiva.

Possono partecipare agli eventi famigliari, amici ed invitati di Moto Turismo Italiano anche se già iscritti a moto club e associazioni nazionali ed internazionali con finalità motociclistiche, sempre che nel passato non abbiano rifiutato di partecipare o abbiano dimostrato sdegno verso la nostra iniziativa o siano stati allontanati per comportamenti non consoni al regolamento.

La maggioranza può decidere di allontanare un elemento se il comportamento di quest’ultimo crea imbarazzo o porti nocumento agli altri, in sostanza determini le condizioni che non consentano il perseguimento del bene comune.